Comuni > Santa Margherita Belice > Parco-museo letterario del Gattopardo

Parco-museo letterario del Gattopardo

Il Palazzo Filangeri-Cutò con il suo lussureggiante giardino, è la sede del Parco del Gattopardo, dove è possibile ripercorrere i luoghi e le memorie che hanno ispirato l'autore del celebre romanzo. Tutto il Parco e il museo ruota attorno alla figura e agli scritti dell’autore. Al suo interno si possono ammirare una copia autentica dell'originale manoscritto e del dattiloscritto di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, assieme a lettere, appunti, documentazione e foto d'epoca dello scrittore. In una sala del palazzo è stato allestito un piccolo museo delle cere dove è rappresentata una scena tratta dal film “il Gattopardo” di Luchino Visconti. Vi sono anche delle postazioni multimediali per rivivere i saggi critici dedicati all'opera: si possono vedere e ascoltare le interviste a Claudia Cardinale e Alain Delon, indimenticabili protagonisti del film, diversi frammenti narrativi, e degustare il “rosolio di Don Onofrio”.

Santa Margherita Belice

distanza da Agrigento 100 KM ; abitanti 6.649; altitudine m. 400

Santa Margherita Belice
fu fondata nel 1572 sulle rovine del casale arabo menzil-el-sindi da Antonio Corbera, antenato dello scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa. La città, compromessa dal sisma del 1968 e ricostruita, ha il suo centro nella piazza Matteotti dove si trovano i ruderi della magnifica Chiesa Madre, trasformata in museo della memoria e il Palazzo Filangeri-Cutò: la prestigiosa residenza estiva della famiglia Tomasi. La città è legata al ricordo felice dell'infanzia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa: alla famiglia della madre, infatti, apparteneva il Palazzo Filangeri-Cutò, dove lo scrittore trascorreva l'estate da bambino ed oggi sede del Parco e museo letterario.
Il paese sorge in una fertile zona collinare, prodiga di pascoli per la autoctona pecora belicina, e ricca di estese coltivazioni di grano, viti, e fichidindia: produzioni d’eccellenza del paese. La Sagra del ficodindia e la Festa del SS. Crocifisso costituiscono le manifestazioni più tradizionali e popolari del luogo.

Cosa vedere: Parco-museo letterario del Gattopardo; Palazzo Filangeri-Cutò e Chiesa Madre (museo della memoria).
Cosa gustare: prodotti latteo-caseari, fra tutti la vastedda del belice ; ficodindia; fichi secchi vini DOC
Prenota Online il tuo Albergo
WebTV
Farm Cultural Park