Comuni > Lampedusa e Linosa > Lampedusa e Linosa

Lampedusa e Linosa: le isole Pelagie

Le Isole Pelagie (da greco pelàghia, “isole d’altomare”) sono poste a circa 205 km a sud della costa agrigentina, nel cuore del mediterraneo, e rappresentano il gioiello più meridionale del sistema nazionale delle aree marine protette italiane. La più grande dell’arcipelago delle Pelagie è Lampedusa ( circa 20 kmq), l’isola di origine calcarea, pertanto “bianca” come la splendida spiaggia antistante “l’isola dei conigli”: area protetta dove le tartarughe marine “caretta caretta” vengono a deporre le uova attraversando un’acqua cristallina. La seconda per grandezza è  Linosa ( circa 5,4 kmq) di origine vulcanica pertanto “nera” con diverse insenature e scogliere e dal suolo più verdeggiante e più ricca di fauna. Lampione è un ‘isolotto di appena 1,2 kmq circa anch’esso di grande pregio naturalistico ma del tutto disabitato. Le Pelagie racchiudono, in un unico arcipelago tesori e caratteristiche ambientali che appartengono a due continenti distinti e che geologicamente s’incontrano: l’Africa e l’Europa. Quasi un ponte attraverso il bacino del Mediterraneo, esse testimoniano l’interdipendenza delle dinamiche ecologiche. Alle Pelagie si arriva via aerea da Palermo e con navi traghetto giornaliere e aliscafo (quest’ultimo attivo solo nella stagione estiva) che partono da Porto Empedocle.

Prenota Online il tuo Albergo
WebTV
Farm Cultural Park