Comuni > Canicattì > Canicattì Uva Italia IPG

Canicattì

distanza da Agrigento km 35; abitanti 34032; altitudine m. 465

Benchè il nome sia di chiara origine araba, le fonti più attendibili risalgono al XIV secolo, quando il borgo inizialmente si estendeva intorno al castello (di cui ben poco rimane), nella zona alta del quartiere medioevale di Borgalino. Nel XVII sec. si ha una forte espansione verso il basso,per cui il paese andò via via occupando a valle un ampio anfiteatro naturale. Nel centro storico, insistono diverse chiese di pregio artistico-architettonico e dimore signorili come Palazzo La Lomìa del XVII secolo; i resti della secentesca fontana del Nettuno e le opere custodite nella Chiesa Madre, rappresentano i beni più noti della città.
Oggi Canicattì è una vivace cittadina, circondata da vigneti che producono la pregiatissima "Uva Italia" (IGP), e fra i più fiorenti centri agricoli e commerciali della provincia di Agrigento. La Sagra dell’Uva e la Festa “di li Tri Re, sono fra le più tradizionali e caratteristiche feste del luogo

Cosa vedere : centro storico (resti della fontana del nettuno, opere all’interno della Chiesa Madre e Palazzo La Lomia).
Cosa gustare: cucina tipica, pasticciera e gelati; frutta, fra tutti, l’uva Italia
Prenota Online il tuo Albergo
WebTV
Farm Cultural Park